Il duro lavoro da stratega, ma cosa fa?

Il duro lavoro da stratega, ma cosa fa?

Il duro lavoro da stratega, ma cosa fa?

Autore: Samuel Gentile

Tieniti sempre pronto a ri-calcolare il tuo piano d’azione

 

Autore: Gloria Patron


Tempo di lettura: 2 MINUTI

 

Ti sei mai soffermato a pensare al significato delle parole?
Facciamo una prova: libera la tua mente, nelle prossime righe leggerai una parola….

Stratega. A cosa hai pensato?

Forse a un condottiero tipo Napoleone. Anche il dizionario dà la definizione di stratega come un “condottiero capace di manovrare le proprie truppe nella maniera più opportuna”. Magari hai pensato a un giocatore di scacchi o a un tuo amico. Ogni azienda ha i suoi strateghi, su Linkedin forse sono più conosciuti come CEO, CMO, Strategist, Business Analyst, consulenti esterni, tecnici di sviluppo prodotto e responsabili vendite.
Ma cosa fa uno stratega?

Il lavoro dello stratega è tracciare una strada che collega a ritroso due punti: l’obiettivo da raggiungere al “qui e ora”. Fin qua suona tutto facile, possono farlo tutti, no?
Il problema è quando entrano in gioco delle variabili e nel campo da battaglia la più grande variabile è il tempo.
Pensa a quante volte ti sei trovato a partecipare a delle riunioni, seduti intorno a un tavolo a discutere, anche delle ore, per la stesura del piano d’azione.
Con “piano d’azione” intendiamo tutte le attività che l’azienda farà da quel giorno in poi per raggiungere quel famoso obiettivo che abbiamo detto prima.
Bene, quante volte effettivamente l’avete seguito passo dopo passo?
I piani d’azione sono stupendi, ma quando non funzionano è perché non possono tenere conto degli imprevisti. Questo non significa che dobbiamo fare marketing senza piani d’azione ma dobbiamo mettere in luce l’importanza del pianificare e ri-pianificare istantaneamente, come fa il navigatore satellitare quando prendiamo un’altra strada.

Girare a destra quando il navigatore dice sinistra non vuol dire che abbiamo sbagliato, forse dovremmo pagare un pedaggio o fare più chilometri e di conseguenza fermarci a fare rifornimento. Magari arriveremo prima alla destinazione perché nel percorso scelto in precedenza c’è un incidente o lavori in corso.

Solo lo studio dei diversi scenari possibili permette di prendere la scelta migliore e di ricalcolare in tempi brevi la strada alternativa se ne abbiamo presa una sbagliata.

In Strategia Agile utilizziamo il Metodo agile di Cordata e come ultimo punto troviamo proprio il ricalcolo.
Conosciamo l’importanza di affrontare anche le sfide più semplici con metodo e chiarezza. Fronteggiare gli imprevisti richiede massima padronanza del metodo, costruito sulla base dell’esperienza, ma deve necessariamente dare precedenza ad un approccio più agile.
Ecco che entra in gioco il metodo. Vieni a trovarci prima di scrivere il prossimo piano d’azione ti condivideremo il nostro approccio.

Riserva la presentazione gratuita del Metodo agile di Cordata.

Stai pensando alla prossima scalata?

Vuoi conoscere la Matrice e scambiare due chiacchiere con un nostro Business Developer?

Parliamone e conosciamoci! Chi mai vorrebbe intraprendere una spedizione senza sapere con chi mangerà o dormirà in tenda?

 

Compila il form o chiamaci al numero 049 88 430 85

    Acconsento al trattamento dei miei dati*

     

    PARTECIPA A CAMPO ZERO: MEZZA GIORNATA DI ESERCIZI PRATICI PER IMPARARE A FARE STRATEGIA AGILE PER IL BUSINESS

    CORDATA AGILE: SCOPRI IN ANTEPRIMA QUANDO PARTIREMO

    Registrati, non sarà una newsletter. Contattiamo i nostri amici solo per comunicare loro novità importanti. Iscriviti alla nostra cordata ti avviseremo sulle prossime partenze di Campo Zero.

    Acconsento al trattamento dei miei dati*

    No Comments

    Sorry, the comment form is closed at this time.